DISTILLATI PIEMONTESI PREMIATI OLTRE MANICA

Share This Post

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Riconoscimenti per grappe e amari di Mazzetti d’Altavilla

Parla inglese il nuovo triplice successo di Mazzetti d’Altavilla, premiata distilleria monferrina che festeggia l’arrivo di agosto con tre nuovi riconoscimenti. Ad accrescere il medagliere dei “Distillatori dal 1846” è l’“International Wine & Spirit Competition”, prestigioso concorso britannico la cui edizione 2019 riserva a Mazzetti d’Altavilla il premio “Argento” per il Bitter e i premi “Bronzo” per l’Amaro Gentile e per la 1789 Grappa di Barolo Bourbon Finish.
Successo dunque per la nuova linea degli “Originali”, rilanciata quest’anno da Mazzetti d’Altavilla e comprendente due amari, un bitter e un gin che ripropongono antiche ricette amaricanti con ingredienti piemontesi con la scelta di bottiglie ed etichette storiche minimante rivisitate rispetto alla seconda metà del secolo scorso.
I premi da oltre Manica si aggiungono al già ricco bottino ottenuto nella prima metà dell’anno ossia le tre medaglie dei World Grappa Awards per la 1789 Grappa di Barolo Bourbon Finish (Best Aged, World’s Best Grappa e World’s Best Grappa Design) e, all’Alambicco d’Oro 2019, la Medaglia Best Gold per la Grappa 7.0 e la Medaglia Gold per XO Acquavite di Vino Invecchiata 20 Anni e per lo Special Brandy Invecchiato 27 Anni.